1q84 la recensione onesta

Due storie parallele che sembrano all’inizio slegate e che piano piano si avvicinano. Sembra tutto molto interessante ed è tutto molto intrigante con mondi paralleli, entità soprannaturali, sette segrete.

Poi il ritmo cala, perché quando è chiara l’ambientazione vorremmo che succedesse qualcosa, si fa soporifero e l’autore ci infila delle scene di sesso.
Quando i personaggi non sanno cosa dire pensano alle proprie mutande rigonfie, al reggiseno largo o alla minigonna corta. Con un po’ di morbosità si riporta l’attenzione sul romanzo.

Quando proprio non se ne può più di andare avanti ci butta dentro pedofilia e pratiche sadomaso.

E così finisce il primo libro.

Io speravo di aver finito tutto il romanzo.

Facciamo finta che sia così, ok?

 

Per chi avesse lo stomaco di provare ad arrivarci in fondo… ecco il link

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: