Racconti

Hanno rubato la buonanotte!

C'era una volta una bambina di nove anni dai bellissimi capelli biondi che amava portare sempre corti e spettinati. Per il colore dei capelli e per il fatto che sembrava sempre un po' spelacchiata, tutti la chiamavano Pulcina. Viveva in una piccolissima città composta da un unico lunghissimo serpentone di case tutte uguali e attaccate… Continue reading Hanno rubato la buonanotte!



Post, Racconti

Arriva Babbo Natale

In città era tutto pronto, la piazza era allestita per l'occasione con bandiere, festoni e luci colorate. Finalmente il mondo intero avrebbe conosciuto la verità. La scoperta annunciata da un gruppo di esploratori nei ghiacci delle Isole Svalbard era stata sensazionale: Babbo Natale esisteva veramente. Ancora più sensazionale fu il fatto che lui avesse accettato… Continue reading Arriva Babbo Natale

Post, Racconti

Dall’altra parte del Mediterraneo

«Stanno arrivando!» Urlò la vedetta che scrutava il mare dalla sua torre di guardia. «Quanti sono?» Chiese il capitano. «Dieci navi.» «Ancora!? Non è possibile. Affondate quelle barche! Respingetele!» Suo figlio spaventato lo tirò per la tunica. «Da dove vengono? Cosa vogliono da noi?» Il capitano strinse i pugni dalla rabbia. «Vengono dall'altra parte del… Continue reading Dall’altra parte del Mediterraneo



Post, Racconti

Super Mario

Prendi la rincorsa, corri, sudi, ti impegni, salti, voli, ti nascondi, vai avanti, torni indietro, spacchi muri, mattoni, scompari e riappari. Sei forte, poi debole, ti senti grande e poi piccolissimo. Ti senti incendiare dentro e a volte ti senti anche invincibile. Affronti mostri, animali, creature strane, cattivi... ah, quanti cattivi che devi combattere. Ti… Continue reading Super Mario

Post, Racconti

Da domani

«Mai una giusta.» M. posò il bicchiere mezzo vuoto sul bancone e immerse di nuovo la mano nella ciotola delle noccioline. Adorava gli arachidi, adorava quella loro consistenza prima croccante e subito dopo pastosa tanto da lasciare il palato avvolto col loro sapore. Rifletteva sul significato dell'essere prima troppo rigido e poi del riuscire a… Continue reading Da domani



Post, Racconti

La sciabola

Capitolo tratto da "La scatola del tempo"   Una sera M. rientrò a casa particolarmente stanco, non vedeva l'ora di farsi una bella dormita per ricaricarsi e tornare il giorno successivo pieno di energia alla sua postazione. Aprì la porta di casa, le luci erano già spente, tutti dormivano, come sempre quando rientrava dall'ufficio. Regnava… Continue reading La sciabola

Cazzate, Pensieri, Post, Racconti

Dottore chiami un dottore

Devo fare un esame, devo controllare cosa sta succedendo in un preciso punto del mio ormai rottamabile corpo provato da mille inutili partite, tuffi sul cemento e bizzarri infortuni, oltre che da innumerevoli degustazioni di vino. Devo sottopormi ad un costoso esame che bombarderà la mia gamba con onde che, adesso, nel 2018, diamo per… Continue reading Dottore chiami un dottore



Post, Racconti

Ingegneria genetica

Racconto breve premiato  al concorso “Premio Salvatore Quasimodo” – 2017 L'ingegner X aveva accettato non senza un po' di timore la missione che il Congresso gli aveva affidato. Era la prima volta che si cimentava in qualcosa di così grande e su così vasta scala. Sapeva che in caso di successo avrebbe potuto segnare una… Continue reading Ingegneria genetica



Pensieri, Post, Racconti

Il boscaiolo e la vacca

Il boscaiolo si avvicinò di soppiatto alla signora in pigiama e chiese: «Cosa ha detto?» «Chi?» «Lei» «Lei è morta, non la vede?» disse la signora agitando una bottiglia di prosciutto mezza vuota. «Chi?» «Lei» «Lei è morta non la vede?» chiese il boscaiolo indicando l'altra donna. «Fa lo spiritoso?» «Sono astemio e vegetariano, mangio… Continue reading Il boscaiolo e la vacca

Post, Racconti

Ecco, lo sapevo

Non rispondi al telefono, non rispondi a niente, non so più niente di te. Ecco, lo sapevo. Prima o poi doveva accadere. Forse ti è successo qualcosa di irreparabile e non puoi rispondere, oppure, più semplicemente, hai deciso tu di tua spontanea volontà di non rispondere più a me. Anzi, hai deciso di non rispondere… Continue reading Ecco, lo sapevo